Persichitti

DA VISITARE !!!!!

 

Castello di Casoli di notte 004_320x240 museo castello di Roccascalegna

 

 

chiesa di taranta gole di fara san martino MONUMENTO COLLE DELL'IRCO

Turismo religioso e culturale

Il paesaggio del territorio del Sangro Aventino, dominato da solitarie montagne che si affacciano sul mare attraversando valli silenziose, rende questa terra luogo adatto alla meditazione e alla preghiera. Oltre alle numerose chiese, meta quotidiana di turisti e fedeli, è possibile far visita ai suggestivi eremi e luoghi di culto rupestri realizzati in antichità sulla Maiella. Il Sangro Aventino è un territorio invaso da un’anima profondamente religiosa, dalla montagna al mare, dalla spiritualità dell’Eremo Celestiniano di Palena, all’Abbazia di San Giovanni in Venere di Fossacesia, posta in cima ad una collina dalla quale è possibile ammirare tutta la costa dei Trabocchi, fino all’unicità del Miracolo Eucaristico di Lanciano, il primo di cui si abbia notizia (avvenuto nel VIII sec. d.C.). La storia racconta che un monaco dell’ordine di San Basilio, mentre celebrava la messa nella chiesa dei Santi Legonziano e Domiziano, (precedente all’attuale chiesa di San Francesco dove è custodito il miracolo) dubitò della presenza reale di Gesù nell’ostia e nel vino e in quello stesso momento l’ostia sarebbe divenuta carne e il vino sangue vivo, raggrumato in cinque globuli irregolari per forma e grandezza ancora oggi visibili e conservati nell’elegante ostensorio argenteo di scuola napoletana.

Dalle luminarie per le vie del centro ai tradizionali mercatini, dall’animazione per grandi e piccini agli spettacoli teatrali e ai concerti, il Natale ed il Fine Anno a Lanciano in provincia di Chieti offrono  un mix unico di shopping, divertimento e cultura.

 

natale_piazzalanciano   natale a lanciano1

Lanciano (CH) è una città di origini molto antiche. Secondo la leggenda, a fondarla nel 1179 a.C. sarebbe stato Solima, un profugo troiano arrivato in Italia insieme a Enea un anno dopo la distruzione di Troia. Un racconto mitico che trova però corrispondenza nelle date: scavi condotti nell’area, infatti, confermano la presenza di un insediamento evoluto nel XII secolo prima di Cristo.

Florido centro dal 1300 al 1500 e poi assoggettata a diverse dominazioni straniere, Lanciano è protagonista di primo piano della storia recente. Il 5 e 6 ottobre 1943, infatti, un gruppo di giovanissimi patrioti si solleva contro i nazifascisti, con gravi perdite. I combattenti morti negli scontri e quelli giustiziati in seguito per rappresaglia sono ricordati con il nome di Martiri Ottobrini e per il loro gesto eroico la città è stata insignita della Medaglia d’oro al valor militare.

Del suo passato ricco di storia Lanciano conserva diverse vestigia di interesse per i visitatori. Tra le architetture religiose si ricordano la Basilica della Madonna del Ponte, la Chiesa di Santa Maria Maggiore e la Chiesa e il Convento di San Francesco. Per quanto riguarda gli edifici civili e militari, i principali sono la Porta San Biagio, la Porta urbica di Via Umberto I e le Torri Montanare.

Da non perdere è anche il Polo Museale Santo Spirito.